I moduli per la scuola sono stati portati lo scorso anno in due scuole di Parma: L’istituto tecnico Leonardo da Vinci (nelle classi terze, quarte e quinte) e la scuola Newton (nella classe terza media). Dopo la presentazione di alcune tematiche è stato chiesto ai ragazzi di compilare un questionario anonimo che permettesse loro di giudicare il percorso fatto. Il giudizio espresso dai ragazzi è stato decisamente positivo. Senza riportare le statistiche precise riportiamo le frasi significative pronunciate da alcuni ragazzi

– “Gli argomenti trattati li ho apprezzati perché non sono stati banali. Erano argomenti che ti spingono a guardarti dentro e a porti delle domande che prima non ti ponevi o facevi finta di niente.”
– “Innovativi nel contesto scolastico e utili nella vita”
– “Trovo che gli argomenti trattati siano molto utili, formativi ed educativi. Trovo che trattare questi argomenti a scuola sia necessario, soprattutto per aiutare persone in difficoltà a capire meglio i propri problemi. Li trovo sicuramente più utili rispetto allo studio tradizionale della religione”

Le parole dei ragazzi valgono sempre molto di più di qualsiasi spiegazione